Tronchetto farcito con crema al caffè e ricoperto di panna montata

Ed ecco la variante del rollè per chi non amasse la ricotta

Immagine

Ingredienti:

 

Per il biscotto

 

3 uova

 

120 g di zucchero

 

70 g di farina 00

 

50 g di amido di grano o maizena

 

1 cucchiaino di lievito per dolci

 

Per la crema al caffè:

1/2 litro di latte

1 caffettiera da 3 tazze di caffè

100 g di amido di grano

140 g di zucchero

Per la copertura:

250 ml di panna da montare

zucchero a velo per dolcificare la panna

cacao amaro in polvere

Preparare il pan di spagna sbattendo prima i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina miscelata con lì amido e il lievito e pe ultimo i bianchi montati a neve. Infornare in un placca da forno foderata con carta forno per circa 12-15 minuti a 180° in forno statico. Sfornare e capovolgere il biscotto su carta forno bagnata e strizzata, togliere la carta forno di cottura e avvolgere il biscotto con la carta forno inumidita. Fare raffreddare, quindi srotolare il biscotto, bagnare con rhum diluito con acqua e spalmare con la crema al caffè. Riavvolgere il biscotto coprire e fare riposare in frigo. Prima di gustarlo spalmare con panna montata e spolverizzare con cacao amaro.

ImmagineImmagine

 

 

Rollè alla ricotta

Immagine

Ingredienti:

Per il biscotto

3 uova

120 g di zucchero

70 g di farina 00

50 g di amido di grano o maizena

1 cucchiaino di lievito per dolci

Per il ripieno

500 g di ricotta

zucchero e cannella a piacere

Preparare il pan di spagna sbattendo prima i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina miscelata con lì amido e il lievito e pe ultimo i bianchi montati a neve. Infornare in un placca da forno foderata con carta forno per circa 12-15 minuti a 180° in forno statico. Sfornare e capovolgere il biscotto su carta forno bagnata e strizzata, togliere la carta forno di cottura e avvolgere il biscotto con la carta forno inumidita. Fare raffreddare, quindi srotolare il biscotto, bagnare con martini diluito con acqua e spalmare con la ricotta condita con zucchero e cannella. Riavvolgere il biscotto coprire e fare riposare in frigo. Prima di gustarlo spolverare con zucchero a velo.

Mostarda di fichi d’ india

Immagine

Immagine

Questa è una ricetta della tradizione, quì in Sicilia si prepara in autunno e si fa essiccare come la cotognata. Io personalmente preferisco mangiarla appena praparata, sa un pò come un gelo alla frutta. Quando ero piccola non si conosceva Halloween ma si celebrava la festa dei morti. In un certo senso c’è una certa analogia …. era comunque la notte degli spiriti ….. i nostri cari defunti si ricordavano di noi bambini e durante la notte tra l’ 1 e il 2 novembre ci venivano a trovare portandoci giocattoli e tutta una serie di leccornie e di primizie. Trovavamo mostarda, cotognata, castagne, noci, arance, melograni, e i biscotti totò assieme al nostro giocattolo preferito. Questa ricetta me l’ ha trasmessa mia suocera e io quando la preparo mi ricordo sempre di lei.

Ingredienti:

fichi d’ india circa 2 kg con la buccia

farina di semola rimacinata di grano duro 100 g per ogni litro di succo

mandorle tostate una manciata

Preparazione :

Sbucciare i fichi d’ india, metterli in una casseruola e far cuocere a fuoco lento fin quando si sciolgono. Passare la frutta al passaverdura e misurare il succo ottenuto, aggiungere quindi la farina (100 g per litro) rimettere sul fuoco e sempre mescolando fare addensare. Togliere dal fuoco e versare nelle formine o nelle coppette bagnate. Cospargere con mandorle tostate tritate. Buona degustazione.